FESTA DELLA DONNA IN SPA

FESTA DELLA DONNA IN SPA

FESTA DELLA DONNA IN SPA

Festa della Donna – L’8 marzo, un giorno speciale per ricordare le conquiste sociali, politiche ed economiche che hanno caratterizzato il mondo femminile e per sottolineare le discriminazioni di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in tutto il mondo.

Una giornata che rappresenta una occasione importante per riflettere sui numerosi passi ancora da compiere nell’ambito dei diritti femminili e per ricordare le tante vittorie conquistate!

Sono tantissimi i party, le serate gli eventi, che vengono organizzati per festeggiare la Festa della Donna: cene, convegni, serate a tema, spettacoli teatrali, rassegne cinematografiche, degustazioni, aperitivi…tanti modi diversi per rendere omaggio a un appuntamento altamente simbolico, significativo e ricco di storia.

 

Se però hai voglia di festeggiare la Festa delle Donna in modo diverso, con una serata dedicata solo al divertimento, al relax ed al piacere, in una location esclusiva e suggestiva…continua a leggere e preparati per la tua Festa della donna in Spa!

 

Da dove nasce la Festa della donna?

 

In molti pensano che la Festa della donna sia un modo per ricordare la tragedia che – si narra – coinvolse nel 1908 numerose operaie, coinvolte nell’incendio della Cotton, nota fabbrica newyorkese. In realtà si tratta solo di una leggenda ed il collegamento fra l’8 marzo e questo fatto di cronaca nacque solamente negli anni successivi alla Seconda Guerra Mondiale.
La Giornata Internazionale della Donna, universalmente conosciuta come Festa della Donna, venne in realtà istituita negli USA il 28 febbraio del 1909 dietro iniziativa del Partito Socialista americano, che proprio quel giorno si fece promotore di una grande manifestazione in favore del diritto delle donne al voto.

 

La Festa della Donna, una marcia per i sì!

Le manifestazioni per il suffragio universale confluirono in seguito in rivendicazioni di altri diritti femminili: tra il novembre 1908 e il febbraio 1909, ad esempio, New York conobbe la sollevazione di migliaia di operaie che scioperarono per chiedere con risolutezza il miglioramento delle condizioni lavorative e l’aumento del salario riservato alle donne.

Nel 1910 l’VIII Congresso dell’Internazionale socialista tenutosi a Copenaghen compì un passo decisivo, proponendo per la prima volta di istituire una giornata comune dedicata alle donne ed alla rivendicazione dei loro diritti.

Il 25 marzo del 1911 avvenne un fatto decisivo per il dibattito sulla questione femminile, un avvenimento che contribuì a scuotere l’opinione pubblica, rendendo così più incisive le manifestazioni che vennero organizzate. Nella fabbrica Triangle di New York si sviluppò un terribile incendio che coinvolse 146 lavoratori, in gran parte donne immigrate.  Questo episodio fece sì che le manifestazioni delle donne che lottavano per i propri diritti si moltiplicarono e in molti stati (Austria, Germania, e Svizzera) vennero istituite giornate dedicate alla questione femminile, le cui celebrazioni subirono però una interruzione durante gli anni della guerra, fino a quando…

 

La Festa della Donna sceglie l’8 marzo.

Quando si stabilì come giornata per la Festa della Donna proprio l’8 marzo? Questa data venne indicata per la prima volta nel 1917, anno in cui tantissime donne di San Pietroburgo scesero in piazza per chiedere a gran voce la fine della guerra: fu l’inizio della “rivoluzione russa di febbraio”, avvenimento che fu di ispirazione per le delegate della Seconda conferenza internazionale delle donne comuniste a Mosca, che da quel momento indicarono proprio l’8 marzo come data in cui istituire la Giornata Internazionale dell’Operaia.
La Festa della Donna anche in Italia al grido di “Viva le Donne!”

Nel nostro Paese si iniziò a rivendicare politicamente e socialmente la questione femminile ed a celebrare la Festa della Donna nel 1922, ma l’iniziativa conobbe davvero slancio e incisività solo nel 1945, quando l’Unione Donne in Italia iniziò a festeggiare una giornata dedicata al mondo femminile nelle zone dello stivale già liberate dal fascismo.

L’8 marzo del 1946, per la prima volta, tutta l’Italia ricordò la Festa della Donna, scegliendo come simbolo di questa giornata la mimosa, fiore che vede la luce proprio nei primi giorni del mese di marzo e che da allora è diventato icona di questa ricorrenza, occasione di riflessione e di rivendicazione dei diritti femminili.

 

Festa della Donna e mimose delle donne all’Assemblea della Nazioni Unite.

 

Il 16 dicembre 1977, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite propose a ogni Paese di stabilire una giornata dedicata ai “Diritti delle Donne e per la pace internazionale”: quella ricorrenza fu indicata nella giornata dell’8 marzo, che già da anni coincideva con la Festa della Donna e la rivendicazione della questione femminile.

Da quel momento il mondo conobbe universalmente (o quasi…) una ricorrenza dal grande impatto simbolico, politico e sociale.

 

Festa della Donna: tanti cuori uniti per la questione femminile.

 

Negli anni, l’8 marzo è diventata occasione per fare il punto sui traguardi ottenuti nel campo dei diritti femminili, e sui tanti temi che nel corso del tempo sono intervenuti nella questione: sessimo, violenza sulle donne, diritto all’interruzione di gravidanza, lotta per le pari opportunità sul lavoro, rispetto per uguale accesso alle opportunità lavorative…

Le donne hanno doverosamente ottenuto diritti prima impensabili, e tante femministe, lavoratrici, figure appartenenti al mondo politico e sociale si sono distinte nella lotta per la questione femminile.

In Italia, sono tantissime le iniziative che in occasione della Festa della Donna vengono dedicate alle donne e dalle loro conquiste: tavoli di lavoro, spettacoli, serate e party, conferenze, riunioni, interviste ad esponenti del mondo politico e sociale…

La speranza è che questa tematica così centrale possa trovare riscontro e risonanza non solo in occasione della ricorrenza marzolina, ma sia invece focus attivo e vivido sempre, giorno dopo giorno.

 

 

Al Riviera Golf Resort la Festa delle Donna diventa APERISPA, una serata speciale…in Spa!

 

Il Riviera Golf Resort si tinge di rosa con APERISPA: chiacchiere e bollicine, la serata dedicata alle donne, quelle forti, speciali, decise a godersi la vita, il sorriso e l’energia dello stare insieme.

 

Hai voglia di festeggiare in modo diverso, divertente ed esclusivo la Festa delle donna?

 

Sei stanca delle solite serate in discoteca, delle solite cene e dei party tutti uguali?

 

Abbiamo la soluzione che fa per te per festeggiare in modo originale…la Festa della Donna in Spa!

 

APERISPA: chiacchiere e bollicine, la serata all’insegna del divertimento, delle chiacchiere e del relax, da trascorrere in una location suggestiva ed esclusiva al Riviera Golf Resort.

 

La Riviera Beauty & Spa ti aspetta GIOVEDì 8 MARZO dalle 20.30 alle 24 per offrirti una pausa divertente, rigenerante e ricca di piacere.

 

Per te e le tue amiche il nostro esclusivo centro spa diventerà la location perfetta per un aperitivo all’insegna del relax, del divertimento, dell’esclusività.

 

La nostra SPA ti attende: piscina interna, idromassaggio, sauna, bagno turco, cromoterapia…una suggestiva ed avvolgente oasi per festeggiare un 8 marzo diverso, dove le parole d’ordine saranno… benessere e divertimento!

 

In più per te il piacere delle bollicine e un intrigante apericena a buffet:

tanti stuzzichini wellness…ma con gusto: proposte sfiziose e intriganti per allietare e rendere ancor più divertente una serata speciale.

Una serata tra amiche.

 

 

 

APERISPA: il tuo 8 marzo…con stile!

 

 

Ingresso spa e aperitivo 35,00 euro 

Bollicine, acqua e succhi

Stuzzichini wellness.

Dalle 20.30 alle 24.

Affrettati e prenota subito!

0541/956499

info@rivieragolfresort.com