Gambe gonfie e pesanti in estate: quali rimedi

Gambe gonfie e pesanti in estate: quali rimedi

Sono in pochi a non lamentare gambe gonfie e pesanti in estate e solo chi soffre di cattiva circolazione e di ritenzione idrica può capire il fastidio che questa sensazione provoca: pesantezza, caldo, formicolii, crampi, prurito, arrossamenti sono solo alcuni dei sintomi più comuni.

 

Tutto ciò, poi, si accentua con le alte temperature e con l’umidità estiva.
Con il caldo i vasi sanguigni si dilatano per mantenere la temperatura corporea bassa, ma una dilatazione troppo importante dei vasi sanguigni rende difficile il ritorno del sangue dalle zone periferiche al cuore.

 

Le donne, a causa delle loro variazioni ormonali, sono più esposte degli uomini a questo disturbo – 7 donne su 10 lamentano problematiche legate al sistema circolatorio – e spesso, purtroppo, il lavoro che svolgono ne è complice: passare otto ore seduti davanti ad un computer o in piedi non favorisce la corretta circolazione sanguigna, che deve combattere contro la forza di gravità.
Dunque, se fai un lavoro sedentario che ti costringe a lunghi periodi seduta, cambia spesso posizione alle gambe ed evita di accavallarle troppo a lungo.
Così facendo, faciliterai il lavoro ai vasi sanguigni.

 

Ricorda che l’insufficienza venosa, al di là dell’aspetto antiestetico, è una problema da non trascurare perchè, se non trattata correttamente, può dare origine a spiacevoli complicanze.

 

Questo fastidio può però essere alleviato adottando qualche semplice accorgimento.

 

 

1. La corretta alimentazione per prevenire pesantezza e gonfiore delle gambe

 

Alimentazione per gambe gonfie

Abbiamo tutti a cuore la nostra salute ma spesso e volentieri non siamo capaci di rinunciare a fritti e dolciumi.
Una corretta alimentazione è indispensabile per il benessere delle vene e del nostro organismo nel suo complesso. Per dieta sana si intende una dieta completa, che possa fornire al nostro corpo tutti i nutrimenti di cui ha bisogno.

 

Prediligi gli alimenti:

 

  • leggeri ma ricchi di fibre, vitamine ed antiossidanti, quali frutta, verdura e cereali
  • naturali e freschi, dunque non sottoposti a lavorazione industriale
  • di stagione, che conservano integralmente le loro proprietà

 

Quando l’organismo non assume sufficiente vitamina C, i capillari si indeboliscono dando una fastidiosa sensazione di pesantezza.
Puoi scongiurare questo pericolo mangiando alimenti ricchi di tale vitamina come gli agrumi, le fragole, i kiwi, il melone, l’anguria, i frutti di bosco, ecc.
Anguria, fragole e pomodori contengono anche un potente antiossidante, il licopene.

 

Un’altra vitamina importante per la circolazione è la vitamina E, che si trova in grande quantità negli ortaggi a foglia verde, come gli spinaci e i broccoli.

 

Per quanto riguarda i prodotti di origine animale, assumine in quantità inferiore rispetto a quelli di origine vegetale.
Ciò non vuol dire che tu li debba eliminare del tutto dalla tua dieta, anche perché essi sono essenziali per l’organismo, sono ricchi di importanti minerali – quali calcio e ferro – e proteine.
Le bevande alcoliche contribuiscono invece all’indebolimento dei vasi sanguigni, peggiorando le funzionalità del microcircolo: concediti giusto un bicchiere di vino rosso che è un potente antistress.

 

È poi sconsigliato il consumo di grassi saturi, oli ed alimenti ad alto contenuto di zucchero. I trigliceridi ed il colesterolo aumentano notevolmente la viscosità del sangue con conseguenze negative sulla circolazione.
Inoltre, quando condisci le tue pietanze, limita l’uso del sale che tende a far trattenere liquidi all’interno dei vasi sanguigni, aumentando lo sforzo richiesto alle pareti venose.

 

Infine, ma non per importanza, ricorda sempre di bere tanta acqua durante le tue giornate, anche lontano dai pasti: mantenere una buona idratazione aiuta a coadiuvare l’espulsione di scorie e tossine che ristagnano nei vasi. L’acqua fluidifica la circolazione.

 

Gli studi medici confermano che la quantità ottimale di acqua minerale da assumere giornalmente, anche attraverso i cibi, per garantire la corretta ossigenazione dei tessuti è di due litri d’estate e di un litro e mezzo d’inverno.

 

Sembra una ricetta banale, ma i benefici che derivano da una corretta idratazione dell’organismo spaziano dal drenaggio dei liquidi in eccesso alla lotta alla pelle secca, passando per la stimolazione del metabolismo e per il miglioramento delle capacità di concentrazione: insomma, l’”oro blu” è un potente alleato della nostra salute e della nostra bellezza.

 

 

2. L’attività fisica necessaria per contrastare la pesantezza ed il gonfiore delle gambe

 

Gambe gonfie e pesanti in estate

Il cuore pompa il sangue ossigenato in tutto il corpo e, una volta avvenuto lo scambio gassoso, il sangue saturo di anidride carbonica deve risalire attraverso le vene per arrivare al cuore e quindi ai polmoni.

 

Può succedere che alcune zone del circuito dei vasi si siano indebolite determinando un rallentamento circolatorio.
Si verifica così il fenomeno della stasi venosa, per cui le vene si riempiono di sangue che non riesce a defluire verso l’alto e si gonfiano dando un senso di pesantezza e gonfiore delle gambe.
Questo fenomeno è anche conosciuto come insufficienza venosa, che in certi casi si accompagna all’insorgere di vene varicose.

 

Il segreto per favorire un celere ritorno venoso sta nella dinamicità degli arti inferiori. L’attività fisica attiva un sistema di pompaggio che aiuta a far fluire il sangue verso l’alto.

 

Ma attenzione, non è indispensabile che tu ti iscriva in palestra: è sufficiente una passeggiata di 30 minuti al giorno.
Complici le belle giornate estive, cerca di ritagliarti del tempo per una bella camminata a passo svelto. Se da un lato l’estate, con le sue alte temperature, è causa del problema, dall’altro ti permette di fare della sana attività fisica a costo zero.

 

Conduci una vita attiva e cerca di rinunciare all’uso di ascensori o scale mobili. Se devi percorrere brevi tratti, muoviti a piedi.

 

 

3. L’abbigliamento da evitare per combattere le gambe gonfie e pesanti in estate

 

Gambe gonfie rimedi

Forse ti starai chiedendo cosa c’entra l’abbigliamento con le gambe gonfie, ebbene i vestiti eccessivamente fascianti possono ostacolare il ritorno venoso e quindi il buon funzionamento del sistema cardiovascolare.

 

Chi non ha un paio di jeans attillato che modella la propria figura?
Per quanto attraenti, i jeans skinny e i jeggins sono nocivi per il sistema cardiovascolare. Cerca di non utilizzarli o, se proprio non riesci a farne a meno, durante le tue giornate alterna l’uso di pantaloni stretti ad altri più comodi e morbidi.

 

Pantaloni o gonne troppo stretti, soprattutto se di tessuti pesanti che non permettono la traspirazione, sono nemici della circolazione; e poi, anche la pelle soffre se non riesce a “respirare”.
Allo stesso modo gambaletti, calze autoreggenti o collant costrittivi per modellare la silhouette ostacolano la risalita del sangue verso il cuore.
Problemi di cellulite possono poi essere causati da cinture o biancheria intima troppo strette.

 

Evita di indossare scarpe completamente prive di tacco – come le ciabatte infradito o le ballerine – o con tacco troppo alto.
Limita l’uso dei tacchi a spillo alle occasioni importanti in cui non puoi davvero farne a meno: scongiurerai così non solo le problematiche legate alla corretta circolazione, ma anche problemi del piede come alluce vago e dita a martello. I tacchi slanciano e conferiscono self-confidence, ma sono anche perfetti alleati della cattiva circolazione.
La calzatura ideale non opprime il piede ed è rialzata di 3-4 cm, per garantire la naturale curvatura del piede.

 

 

 

4. Massaggio Drenante come alleato contro le gambe gonfie e pesanti

 

Rimedi per gambe gonfie e pesanti

Aiutati con un Massaggio Drenante.
Agendo miratamente sulle zone del corpo interessate da una riduzione del circolo linfatico, questo trattamento favorisce il drenaggio dei liquidi arginando i gonfiori legati alla cattiva circolazione; tale tecnica di manipolazione permette il raggiungimento di risultati visibili ed immediati.

 

Il trattamento si serve di movimenti profondi che si dirigono dal basso verso l’alto e di prodotti specifici contro il gonfiore che collaborano alla riattivazione della circolazione per garantirti un piacevole sollievo già a seduta finita.
Nonostante questo e a differenza di ciò che avviene per altri trattamenti, le mani del massaggiatore, impegnate a sospingere delicatamente gli accumuli di grasso, restano le uniche vere protagoniste del trattamento.

 

La prima fase del massaggio è più leggera, per favorire lo scioglimento dei liquidi e stimolare la circolazione linfatica, la sua intensità si fa maggiore in una seconda fase per facilitare il trasferimento dei liquidi verso la zona renale e dunque agevolarne l’espulsione.

 

Questa tipologia di massaggio aiuta, fra le altre cose, ad arginare i problemi insidiosi della cellulite e delle culotte de cheval, che oltre ad essere inestetici spesso causano dolori e malesseri.
Accompagnato da piacevoli note melodiche, il massaggio ammorbidisce la pelle e lenisce i dolori muscolari, oltre a donare una sensazione di ritrovato benessere psicofisico. I suoi movimenti circolari, lenti e ripetitivi regalano un gradevole effetto calmante ed antistress.

 

Risultato? Gambe sgonfie e muscoli rilassati. Addio alle gambe gonfie e pesanti in estate, dunque.
Un’immediata sensazione di leggerezza, accompagnata da un effetto di modellamento del corpo e da un aumento della diuresi.

 

Come per ogni massaggio, per fare la differenza serve un bravo massaggiatore. Puoi trovare operatori altamente qualificati presso il centro benessere Riviera Beauty&SPA, un’oasi di benessere sito nell’entroterra riminese.
Il centro offre trattamenti di altissimo livello in un ambiente raffinato ed esclusivo, impegnato da anni nel perseguimento del benessere della propria clientela.

 

Se soffri già di gambe gonfie e pesanti in estate, non tardare ad intervenire o la situazione si cronicizzerà.
Se non ne soffri, adotta questi semplici accorgimenti per prevenirle e superare l’estate indenne.
La costanza, come in tutte le cose, è l’arma migliore: trattamenti periodici associati ad un buon regime alimentare e all’attività fisica possono fare miracoli… Indossare il bikini non sarà più un problema e le tue gambe torneranno ad essere le vere protagoniste!