Una Pasqua di rinascita. Ripartiamo della nostra interiorità!

Una Pasqua di rinascita. Ripartiamo della nostra interiorità!

Una Pasqua insolita quest’anno. Strana? Nostalgica? Più carica di emozioni?
Sicuramente una Pasqua che ci ha fatto riflettere un po’ di più. Una Pasqua di rinascita.
Il famoso detto “Pasqua con chi vuoi”, quest’anno è stato scavalcato e sostituito da “Pasqua a casa, punto e basta!” ed è giusto così. Per ora.

pasqua rinascita e fiori

Le origini della Pasqua

Ti sei mai interrogato sulle origini della Pasqua? Sai che sono pagane? Sì, perché guarda caso coincide sempre con la domenica che segue la prima luna piena dopo il 20 marzo.

Questo calcolo evidenzia il legame della Pasqua con le festività propiziatorie della fecondità della terra.
Persino il significato simbolico dell’uovo di Pasqua risale a epoche antiche, come si può vedere dalle statue pagane della Dea Madre, la cui fertilità era rappresentata, appunto, dalle uova.

La Pasqua, perciò, non è solo la festa della resurrezione in senso strettamente religioso, ma una vera e propria celebrazione di rinascita, risveglio, trasformazione e vita.

E’ un momento bellissimo per fermarci e ringraziare per il benessere e i frutti che la terra vorrà donare nei mesi successivi. E mai come in questo momento storico è importante ringraziare, perché è come un ritorno al primordio, all’essenziale.

Il meraviglioso ciclo della vita

Il rituale giapponese Hanami è una carezza.
La semplice osservazione dei fiori, la contemplazione silente del risvegliarsi della natura.
Hanami come metafora della vita, Hanami come stupore e accettazione del presente così com’è.
Non è una semplice osservazione della natura, ma qualcosa di più. Ci si immerge nella fugacità della vita, con la consapevolezza del divenire di tutte le cose, del ciclo di genesi, trasformazione, morte e rinascita che dall’alba dei tempi si ripete incessante, riflettendosi sia nel mondo esterno che nel nostro mon interiore, nel nostro spirito.

Il meraviglioso ciclo della vita comprende il Risvegliarsi, il fiorire, il crescere, il maturare, l’evolversi e il reinventarsi.

Una Pasqua di rinascita, a partire da noi!

Cominciamo con il concepirci come degli eroi. Siamo forti, perché stiamo attraversando un momento durissimo!
Constatato questa verità assoluta, ora accetta il presente. Siamo tutti qui, in casa (la maggioranza senza lavoro). Ok. E’ così. Ma non durerà per sempre perché lo dice il ciclo della vita. Panta rei, come diceva Eraclito nell’antica Grecia. Tutto scorre, muta, cambia e si evolve.
Accetta le cose come stanno e osserva i cambiamenti che stanno avvenendo nella tua interiorità.

Prendi carta e penna, oppure apri il computer e scrivi. Scrivi tutto quello che ti sta accadendo emotivamente, fisicamente e mentalmente.

pasqua rinascita

Scrivi tutto, ma proprio tutto, come fossi un fiume in piena che non riesce a smettere di fluire. Finchè finirai per esaurire le parole. Fermati, fai un leggero sorriso di soddisfazione per quello che hai appena fatto e dopo un profondo respiro, leggi.

Osserva le parole che hai scritto come se osservassi i fiori di primavera. Non giudicarti, limitati ad osservare con atteggiamento di rilassatezza.
Non noti nulla? Dimmi, ti senti uguale a com’eri prima della quarantena? Pensi di essere lo stesso oppure avverti qualche cambiamento interiore?

Se vedi anche solo un minimo cambiamento, prenditi un istante per ringraziare di quel piccolo cambiamento. Se ne vedi un altro, procedi con la gratitudine.
Pian piano vedrai che ristabilirai un grande equilibrio interiore e un senso di contentezza che in questo momento è molto prezioso.

Se invece non noti nulla di diverso in te, da quando è cominciata questa quarantena, accettati. Solo accettandoci per ciò che siamo, incluse luci ed ombre, possiamo liberare il nostro potenziale inespresso e sentirci finalmente in pace con noi stessi, liberi da pregiudizi e felici.

Accettare i propri limiti, perdonare i propri errori e superare così la barriera tra chi siamo e chi dovremmo essere è fondamentale per riportare equilibrio nel nostro spirito e nella nostra vita.