L'AROMATERAPIA MAGIA DAL SAPORE ANTICO

L'AROMATERAPIA MAGIA DAL SAPORE ANTICO

Una disciplina che affonda le proprie origini nel lontano passato degli Egizi, dei Greci e dei Romani.

Un mondo fatto di profumi ed essenze avvolgenti, dalle molte proprietà.

Un universo ricco di fascino, storia e suggestioni.

È quello dell’aromaterapia, ramo della fitoterapia che ricorre alle sostanze volatili e fortemente odoranti chiamate olii essenziali, distillati dalle piante per intervenire su una vastissima gamma di disturbi, fisici e spirituali: dal raffreddore, all’emicrania, dall’ansia alle punture di insetto.

Anticamente utilizzata per purificare l’aria, profumare corpo e vesti, e creare medicamenti, l’aromaterapia traeva origine dall’utilizzo delle essenze vegetali, contenute in strutture specifiche all’interno di vari organi della pianta (come foglie, fiori,petali,corteccia,legno,semi, pericarpi,radici) e tuttora viene ampiamente usata con diverse declinazioni e scopi.

 

Le origini della moderna aromaterapia.

 

La parola fu coniata in primis dal francese René Maurice Gattefossè, chimico che negli anni venti del XX secolo, preparando cosmetici mediante l’utilizzo di diversi olii essenziali naturali, si accorse che l’essenza derivata dalla pianta di lavanda aveva un effetto lenitivo sulle scottature e sulle ferite, proprietà che ne permise l’utilizzo in ambito militare durante la Grande Guerra.

Se anche nell’antichità le piante venivano utilizzate per le loro proprietà organolettiche, l’utilizzo a scopo terapeutico degli olii essenziali è assai più recente e di molto posteriore all’antichità classica: benché sia infatti probabile che la teoria e la pratica della distillazione fossero già note in ambito arabo intorno al 1000 d.C., “fu solo nell’alto medioevo che questa tecnica fu utilizzata per ottenere gli olii essenziali”.

Il metodo di produzione attraversò diverse fasi, fino a trovare un notevole perfezionamento nel medioevo, grazie alla distillazione inventata da Avicenna, alchimista arabo, che nel X secolo riuscì ad estrarre l’olio di rosa, da cui ottenne in seguito l’acqua di rose, profumo che si diffuse rapidamente in Medio Oriente, per poi giungere in Occidente, dove fu importato in seguito alle crociate.

Questo metodo estrattivo – incentrato sull’utilizzo del vapore che, una volta raffreddato, permette di separare l’olio essenziale dall’acqua – divenne poi pratica comune anche in Europa, e nel XIV secolo erano già circa una settantina le essenze distillate e quindi utilizzate in ambito curativo.

Attualmente sono tantissime le piante che possono essere utilizzate con questa finalità, ed è ovvio che le essenze migliori dal punto di vista dei benefici ottenuti sono quelle totalmente naturali (non le artificiali!), che solitamente si acquistano nei negozi di alimenti naturali e nelle erboristerie, contenute in piccole boccette di vetro.

 

 

I mille benefici dell’aromaterapia.

 

L’aromaterapia, priva di un corpus di testi canonici, modalità riconosciute, curriculum di studio standardizzati e dati clinici organici e strutturati, è ancora lontana dall’essere considerata una scienza o una vera e propria terapia, quanto piuttosto una applicazione di un ramo della fitoterapia che ha come finalità l’utilizzo degli olii essenziali per il mantenimento della salute o per la terapia.

È però opinione ampiamente diffusa che l’aromaterapia possa apportare diversi benefici al nostro organismo: effetti antibiotici, anestetici locali, carminativi, balsamico-espettoranti, dermatologici, antispasmodici, rilassanti, sono solo alcuni dei possibili effetti che l’utilizzo degli olii essenziali possono avere sul nostro corpo…e non solo.

Ogni pianta ha una o più proprietà utilizzabili dalla aromaterapia: la lavanda ha capacità calmieranti su punture d’insetto, bronchite e ustioni solari, effetti benefici sui disturbi del sonno, del mal d’orecchie, e dell’influenza. Per l’influenza, perfetti risultano il timo e la menta piperita, mentre per dolori muscolari o infiammazioni un rimedio utile può essere l’olio essenziale di ginepro o di rosa.

E se il limone risulta un potente antisettico, la camomilla romana, il sandalo e il basilico sono armi potenti contro stress, stanchezza e tensione psicofisica.

 

L’aromaterapia: una magia dalle mille varianti.

 

L’aromaterapia può essere declinata differentemente a seconda dell’effetto che si intende ottenere, degli ambienti e dei mezzi che si hanno a disposizione.

L’effetto benefico dell’aromaterapia si ottiene sia per via aerea, disperdendo aromi e profumi nell’ambiente e facendo sì che esso pervada gli oggetti e abiti, sia per via orale, attraverso l’utilizzo di colluttori a base di olii essenziali, sia, infine, per via cutanea, ricorrendo ad applicazioni locali delle essenze attraverso diverse tipologie di massaggi,

 

Aromaterapia: profumo, armonia, benessere nell’aere.

 

Per diffondere le essenze nell’ambiente, si può ricorrere a diverse metodologie, più o meno conosciute.

La prima è certamente il pot-pourri, mix di fiori secchi, ideale per diffondere i profumi e le fragranze che si è selezionato.

Come si prepara?

Dopo aver scelto fiori e parti verdi di due o più piante, si tagliano prima che comincino ad appassire o a perdere colore. In seguito, si fanno essiccare lentamente su un foglio di giornale, oppure se ne legano gli steli per poi appenderli capovolti. Una volta pronto, il materiale essiccato va profumato con alcune gocce di olio essenziale (in media 3 o 4 gocce ogni 50 g) e poi sigillato per tre-quattro giorni, per permettere agli olii di impregnare completamente le piante e i fiori secchi.

Il profumo del pot-pourri così ottenuto dura in media per alcune settimane, poi può essere facilmente ravvivato con poche gocce di essenza, versate direttamente sui fiori.

Un altro mezzo utilizzato dall’aromaterapia per veicolare l’essenza per via aerea è quello che fa del diffusore il medium prescelto.

Il diffusore può avere una forma home made e prevedere semplicemente la dispersione degli olii essenziali nell’ambiente tramite il vapore sprigionato dalla pentola di acqua bollente, in cui le gocce siano state precedentemente versate (bastano 3-6 gocce in 1/4 di litro d’acqua, fatta bollire lentamente), o le piante aromatiche (come timo, basilico, salvia o menta) siano state fatte appassire. Oppure si può optare per i diffusori per aromaterapia in ceramica, pratici e facilmente reperibili ormai ovunque (supermercati compresi!).

Una delle forme più antiche di aromaterapia per via aerea è infine l’incenso: utilizzato anticamente (ma non solo!) come rito purificatorio, attualmente oggi si può reperire sotto forma di un bastoncino, circondato da carbone impregnato con una miscela di olii e con una modesta quantità di salnitro, funzionale a mantenerne viva l’accensione.

 

L’aromaterapia…nel bicchiere!

Un altro possibile utilizzo dell’aromaterapia è poi quello legato al suo uso orale, tramite colluttori che possono essere anche preparati in casa. Un esempio? Due o tre gocce di olio essenziale di limone, potente battericida naturale, in un bicchiere d’acqua sono più che sufficienti per realizzare un colluttorio, ideale per contrastare efficacemente infiammazioni, afte, mal di gola e gengiviti.

Il massaggio aromaterapico: profumato, avvolgente e rigenerante arma contro stress, dolore e tensione.

 

Ultimo ma non meno importante campo di declinazione della aromaterapia è l’applicazione topica: gli olii essenziali si possono infatti passare sulla epidermide, sfruttandone le proprietà lenitive, tonificanti o rilassanti, a seconda delle esigenze e del tipo di essenza che si sceglie di utilizzare.

Gli olii vengono così utilizzati nella preparazione di creme, fanghi, impacchi, maschere e lozioni, con diverse finalità ed effetti benefici.

Si può scegliere di utilizzarli puri, per calmierare topicamente punture di insetto e irritazioni (come nel caso di tea tree oil e lavanda), oppure possono essere diluiti ed utilizzati come aggiunta durante il bagno (ne bastano poche gocce) o come olii da massaggio: le gocce di essenza vengono infatti mischiate a creme, lozioni neutre e olii grassi (come ad esempio l’olio di mandorla o quello di jojoba) e adoperati per praticare il massaggio.

Il massaggio coniugato all’aromaterapia consente al nostro organismo l’assorbimento attraverso due vie principali: il sistema olfattivo e l’epidermide.

Attraverso l’olfatto le essenze giungono direttamente al sistema nervoso e influiscono sul sistema neurovegetativo, con un potente e proficuo impatto su psiche e umore: ci sentiamo subito rivitalizzati e dotati di nuova energia, come dopo una sessione di allenamento sportivo, oppure rilassati e riappacificati con noi stessi, in modo similare a quanto accade dopo un riposo ristoratore.

Quanto alla pelle, l’azione degli olii essenziali passa direttamente alle cellule della epidermide ed ai tessuti, grazie alla frizione che può avvenire attraverso l’uso dell’olio essenziale puro o diluito in altro olio vettore.

I tessuti risultano immediatamente rivitalizzati, tonificati, dotati di nuova compattezza e setosità.

Ovviamente, è bene sottolineare che anche nel campo della aromaterapia, e della fitoterapia in generale, è preferibile affidarsi ad esperti, in grado di apportare i migliori benefici, evitando effetti fastidiosi e nocivi che l’utilizzo errato degli olii essenziali, benché siano sostanze naturali, possono comprensibilmente portare.

Esporsi al sole successivamente all’applicazione degli olii essenziali, o utilizzarli su zone irritate o particolarmente sensibili, può infatti comportare complicazioni certamente passeggere, ma certamente non piacevoli!

Meglio affidarsi quindi alle sapienti mani di professionisti e conoscitori di aromaterapia, capaci di indicare il trattamento più indicato in base alle esigenze e caratteristiche del cliente.

Alla Riviera Beauty & Spa: l’aromaterapia perfetta per ritrovare benessere, serenità…ed energia.

Presso la Riviera Beauty & Spa è arrivata l’aromaterapia!

Il nostro staff di esperti sarà felice di accompagnarti alla scoperta di questa avvolgente disciplina.

Per te una eccezionale promozione: un piacevole e rilassante massaggio aromaterapico con oli essenziali, perfetto per sciogliere la tensione accumulata e ritrovare il benessere psicofisico, utile ad affrontare la bella stagione con un sorriso rasserenato.

Cosa aspetti?

Prenota il tuo massaggio aromaterapico e lasciati trasportare dal nostro staff di esperti in un mondo fatto di profumo, aroma e piacere.

 

 

Riviera Beauty & Spa: la tua pausa, il tuo momento, la tua oasi.

 

Chiama 0541/956499
oppure scrivici a info@rivieragolfresort.com

Hai già scoperto le nostre offerte Riviera Beauty & Spa per il mese di maggio?

Clicca qui!