Pasqua in Riviera

Pasqua in Riviera

E come ogni anno il freddo inizia ad allentare la sua morsa, il sole pare brillare con maggiore intensità…e ci si prepara per l’arrivo della Pasqua.

Festività profondamente legata al culto cristiano ma con origini legate anche all’antica cultura europea, dove veniva festeggiato il periodo dell’anno in cui si assisteva al risveglio della natura dopo il freddo invernale, questo preciso momento dell’anno coincise poi, con l’avvento del cristianesimo, con la festività della Pasqua per come la conosciamo oggi e con la risurrezione di Cristo.

Oggi la Pasqua viene festeggiata in molti Paesi ed è contraddistinta da entrambe le declinazioni ad essa legate: quella più propriamente religiosa e quella che la interpreta come un momento gioioso di rinascita, caratterizzato dallo scambio delle uova portate ai bimbi, secondo la tradizione, dal coniglietto pasquale (entrambi perfetti simboli della natura e della sua fertile attività).

In questo periodo dell’anno, e scuole sono chiuse ed anche il lavoro vede spesso qualche giorno di sosta: la Pasqua è quindi l’occasione perfetta per staccare la spina e concedersi una pausa divertente, rilassante, speciale.

Il nostro territorio è perfetto per trascorrere questa festività e ricaricarsi in concomitanza con l’inizio della primavera: vediamo cosa offre la Pasqua in Riviera.

 

Pasqua in Riviera: Montegridolfo tra storia, tradizione e gusto. 

Il periodo pasquale, che solitamente conosce l’intiepidirsi del clima e le prime giornate soleggiate, è perfetto per regalarsi una escursione tra natura, storia e gusto.

L’entroterra della Riviera con i suoi borghi suggestivi e ricchi di cultura e memoria, ti regala la possibilità di organizzare numerose visite alle rocche disseminate lungo i dolci pendii romagnoli: Torriana, S. Leo, Gradara, Rimini, Verucchio, Montefeltro, Montegridolfo….

Sono tantissime le località in cui si possono ancora ammirare antiche fortificazioni dense di storia, cultura e fascino, luoghi arroccati e spesso immersi in un contesto paesaggistico che concede anche la possibilità di fare escursioni in mezzo alla natura e godere anche delle offerte gastronomiche che caratterizzano queste località.

 

Montegridolfo, colle al confine tra Marche e Romagna, riassume perfettamente tutte queste differenti possibilità. L’hai mai visitato?

Altura ricca di storia e fascino, inserita nel contesto naturalistico della Valconca, il suggestivo borgo – già esistente intorno all’anno 1000 –  ha conosciuto attraverso i secoli l’alternarsi di domini differenti e scontri tra i Malatesta e il ducato di Montefeltro, che si contesero a lungo il villaggio, arroccato lungo la linea che separava il territorio delle due signorie egemoni.

Passato nel 1200 sotto l’egida malatestiana, nel 1337 l’antico Castrum Montisgredulphi fu completato e conobbe successivamente l’alternarsi di diverse signorie e lo sviluppo del borgo che conosciamo e che oggi ospita Palazzo Viviani, residenza storica della famiglia Gridolfi.

 

La struttura di Palazzo Viviani deriva da interventi che nel corso degli anni ne modificarono l’aspetto e ne aumentarono l’estensione, finchè nel 1800 la residenza passò nelle mani di un Cavaliere della Corona di ferro, l’urbinate Filippo Viviani, il cui nome passò ad indicare l’edificio stesso.

Palazzo Viviani, frutto del restauro effettuato negli anni ’90 del secolo scorso e caratterizzato da ambienti ricchi di mobili antichi, tessuti pregiati e da uno splendido giardino, ospita attualmente un romantico relais che comprende 8 suites, perfetto per una piacevole vacanza immersa nel fascino della storia.

Nel medesimo contesto poi sono collocati due ristoranti, ideali per riscoprire il gusto della tradizione romagnola, fatta di sapori intensi, materie prime eccellenti e abbinamenti in grado di esaltare al meglio profumi e fragranze.

 

Il Ristoro, collocato nelle cantine dell’antica residenza, è un ristorante romantico ed esclusivo, perfetto per cene a lume di candela, lontane dal brusio della citta: proposte suggestive, capaci di reinterpretare in modo originale e raffinato la tradizione mediterranea e romagnola, e una vastissima selezione di vini animano i momenti più conviviali e speciali.

L’Osteria della Accademia offre invece una location caratterizzata da un profondo senso di familiarità e amore per la storia enogastronomica del nostro territorio: materie prime provenienti dai migliori fornitori locali, ricerca attenta alla selezione dei vini e una cucina ricca di sapore e tradizione caratterizzano questo ristorante, che offre anche la possibilità di pranzare seduti nella meravigliosa terrazza panoramica che si affaccia sui colli e il mare.

 

Perfetto per trascorrere la Pasqua in Riviera immersi tra storia, natura e gusto, Palazzo Viviani, Il Ristoro e l’Osteria dell’Accademia sono l’occasione ideale per abbinare alla visita del suggestivo borgo di Montegridolfo, anche la possibilità di assaporare al meglio la tradizione enogastronomica romagnola, così ricca di suggestione, gusto e profumi.

Un viaggio attraverso la storia, la bellezza e…il sapore.

 

Pasqua in Riviera: dove lo sport ricarica di energia.

 

Sei stressato, spento e senza energie? E’ arrivato il momento di ricaricare le batterie, regalandoti una pausa divertente e stimolante.

A pochi chilometri dal mare, immerso nell’oasi naturalistica del fiume Conca, il Riviera Golf è perfetto per una pausa ricca di energia: 270 mila metri quadrati, silenzio e una rigogliosa natura fanno di questo campo un vero paradiso in cui immergersi per alleviare stress e stanchezza.

 

Il green (18 buche e par 70), costituito da zone di gioco molto differenziate e da un attrezzato campo pratica, rappresenta la sintesi tra sport, natura e benessere, con un percorso caratterizzato da zone di gioco assai diversificate e capaci di preservare le favorevoli caratteristiche naturali del percorso con i suoi morbidi saliscendi, perfette per giocatori esperti, ma anche neofiti o turisti di passaggio che vogliano ricaricare le batterie.

Le prime 9 buche, disegnate dall’architetto Luigi Rota Caremoli, si sviluppano all’interno del Parco naturale del Fiume Conca che, a ridosso del campo, forma un vasto specchio d’acqua in cui risiedono diverse specie volatili che ne fanno un luogo di elevato pregio naturalistico, e permettono di divertirsi e godere allo stesso tempo delle bellezze del territorio.

Le seconde 9 buche sono state realizzate dal canadese Graham Cook – progettista di tante altre strutture golfistiche – che nel suo progetto ha valorizzato i naturali profili collinari del luogo, creando un tracciato dai lunghi fairway (le aree di erba rasata) di ispirazione americana, contornati da ostacoli e specchi d’acqua.

Il Riviera Golf diventa così la location perfetta in cui trascorrere qualche ora all’aperto, permettendo al corpo di rigenerarsi ed alla mente di spaziare, libera da pensieri e tensioni: una location perfetta ove trascorrere la tua Pasqua in Riviera.

 

Pasqua in Riviera: esclusività, relax e benessere al Riviera Golf Resort.

Voglia di rilassarsi in un ambiente esclusivo, a pochi km dalle attrattive della costa ma al contempo inserito in un contesto naturalistico tranquillo e riservato?

Voglia di farsi coccolare da personale qualificato e da un team di esperti in ospitalità?

Voglia di allontanarsi dalla frenesia quotidiana e di vivere una pausa rilassante e rigenerante?

 

La tua Pasqua in Riviera diventa ancora più piacevole se decidi di trascorrerla al Riviera Golf Resort, location ideale per ricaricarsi di energie.

Situato nella Valle del Fiume Conca, a pochi km dalle spiagge, l’esclusivo resort offre la possibilità di vivere una vacanza in mezzo alla natura, in una location caratterizzata da ambienti raffinati e funzionali e dalle tante attività a disposizione degli ospiti.

Passeggiate in mezzo alla natura, visite alle rocche malatestiane dell’entroterra, golf, tennis e footgolf (commistione di calcio e golf) sono solo alcune delle possibilità che potrai vivere nella tua Pasqua in Riviera al Riviera Golf Resort.

 

La struttura è caratterizzata da 32 meravigliose suites disegnate da 14 architetti di fama internazionale e da zone diversificate in cui rilassarsi e concentrarsi solo sul proprio benessere.

Una piscina di 82 metri in pietra di Noto regala una rilassante vista che allieta i pranzi e le cene presso il Riviera Wellness Restaurant, ristorante esclusivo in cui lo chef Max Poletti propone piatti capaci di reinterpretare con consapevolezza e originalità la cucina mediterranea, fatta di gusto, tradizione ed eccellenti materie prime.

 

E se ti sentirai ancora provato da stress e tensione, la tua Pasqua in Riviera può addolcirsi ancora grazie alla Riviera Beauty & Spa, un centro benessere dotato di piscina interna, idromassaggio, sauna, bagno turco, percorso con nuoto contro corrente, cromoterapia, docce emozionali, massofisioterapia, palestra con personal trainer: una vera oasi benessere che si inserisce nella filosofia della ricerca del piacere a 360° alla base di ogni attività targata Riviera Golf Resort.

 

Scopri tutti i dettagli della offerta riservata alla tua Pasqua in Riviera e concediti una pausa in grado di rigenerarti.

Scegli di trascorrere una vacanza unica, circondato dalla bellezza della natura delle colline romagnole nel loro splendore primaverile!

Cosa aspetti?

Richiedi subito un preventivo personalizzato, e scopri come vestire di relax, piacere e bellezza la tua Pasqua in Riviera.